Biografia

Domenico Cataldo nasce il 13 maggio del 1974 a Cercola (NA), si trasferisce prima a Roma e poi a Cantù (CO) all' età di 7 anni.

Inizia da adolescente lo studio della chitarra, inizialmente viene ispirato da The Edge (U2), Mark Knopfler (Dire Straits), Eric Clapton, Jimi Hendrix, Santana, analizzandone gli stili anche con l'aiuto di qualche lezione privata. In seguito approda allo studio di sonorità più distorte ma ugualmente raffinate, Joe Satriani, Steeve Vai, John Petrucci (Dream Theater), Vernon Reid (Living Colour). Approfondisce lo studio della chitarra iscrivendosi qualche anno dopo al CPM di Milano, dove si avvicina allo studio del Jazz, contemporaneamente si esibisce con svariati gruppi, primi tra tutti i VINICIOUS ed i RED WINE, nei locali della zona di Como e Milano.

Nel 1997, con lo scopo di migliorare la sua posizione partecipa inizialmente ad uno stage nel villaggio Valtur di Nicotera Marina (CZ) dove grazie ad esibizioni davanti ad un pubblico più cospicuo e sotto la guida di formatori acquisisce maggiori conoscenze concernenti il performing.

Rientrato da quest’esperienza viene contattato da una formazione milanese ULTIMA STIRPE con la quale partecipa nel 1998 al festival EMERGENZA ROCK, qualificandosi alla semifinale nord-Italia al PALACONCERTI AQUATICA di Milano, nello stesso anno, terminato il cammino con la band incide PAY ATTENTION disco solista che lo vede emergere con due brani propri strumentali, ottenendo recensioni favorevoli e passaggi radiofonici da testate ed emittenti locali e nazionali, ne segue anche un’inclusione nei palinsesti ucraini. Nel contempo viene contattato dagli LPS (LABORATORIO DI PROGETTAZIONE SONORA), amici di vecchia data, con questa formazione si iscrive nuovamente, nel 1999 ad EMERGENZA, vincendo la finale interprovinciale COMO-VARESE-BERGAMO, tenutasi al B52 a Milano, e ripresentandosi di diritto alla semifinale nord-Italia presso il PROPAGANDA sempre a Milano.

Con gli LPS resta fino al 2003 realizzando il primo CD del gruppo “MEMORIE DAL SOTTOSUONO”.

Di fondamentale importanza nel 1999, l’incontro con MASSIMO GHIANDA, tastierista, arrangiatore e anch’egli compositore, col quale fonda gli INFINITY, inizia così la stesura a quattro mani dei brani che andranno a formare il CD “THE VOICE OF THE LANDSCAPE” nel quale Cataldo oltre ad essere un compositore di musiche si scopre anche autore di testi, il progetto vede l’uscita nel maggio 2004, anno nel quale inizia la promozione dello stesso, il lavoro ottiene eccellenti recensioni giornalistiche e passaggi in palinsesti radiofonici in varie parti d'Italia.

Dal 2001 fino a Febbraio 2005 ha fatto parte de LA QUINTAUMENTATA, formazione che ha proposto dal vivo brani dell’America Latina, grazie a questo progetto ha avuto modo di approfondire anche l’approccio al linguaggio e alle espressioni tipiche di quelle terre e di questo genere che offre una vastità enorme di spunti.

Nel 2006 ha partecipato al contest BOLOGNA MUSIC FESTIVAL accedendo alle semifinali nazionali proponendo materiale proprio. Esercita inoltre, dal 1995 attività di insegnamento a titolo privato. Il 2008 vede l'uscita di EVENTI CICLICI, secondo disco solista, presentato dal vivo in varie occasioni. Nel 2009 avvengono un a serie di collaborazioni tra cui, una performance dal vivo con Angelo Ravasini (Corvi - storica band anni '60), la composizione con consecutiva esecuzione delle musiche che fanno da sottofondo al filmato di presentazione della Ditta Pixel di Firenze, e la stesura di lezioni online di teoria musicale per il portale arquen.net. 

Nel 2010 esce "THE WAY OUT", ultimo disco solista edito dall'etichetta discografica Videoradio che nello stesso anno ottiene il riconoscimento di “Disco d’autore dell’anno” dal web magazine “Good times bad times”.

Prende il via anche la realizzazione di alcuni video didattici per il sito web www.electricguitarlearn.com, inoltre, insieme a GIOVANNI IACONO, implementa un duo musicale col quale ripropone dal vivo brani cantautorati, il nome del binomio è “GREGARI IN FUGA”.  

Nel 2012 hanno inizio svariati percorsi musicali di una certa originalità, in quanto inizia a militare nella formazione de “I litiganti” all’interno del progetto “Reinventing Opera”, nel quale viene riproposto dal vivo il Don Giovanni di Mozart in chiave moderna,  con i quali si esibisce tra gli altri, presso la Casa di Giulietta a Verona e presso il Teatro Sociale di Como nel contesto del TED X. A quattro mani con Daniele Sollo, bassista prog Napoletano, scrive e realizza, registrandone le chitarre e collaborando anche con gli arrangiamenti, oltre a firmarne la composizione musicale, 11 IX 1683.

Collabora anche con Nicoletta Betti Grisoni, lettrice di poesie, per la quale compone accompagnamenti di sola chitarra acustica, il duo ha rappresentato dal vivo Giovanni Pascoli e Giacomo Leopardi. Didatticamente sta tenendo dei corsi di chitarra presso l’Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti di Como, a tal proposito sta studiando la scrittura musicale in Braille e sta lavorando anche ad un metodo accessibile per chitarra, alcune parti dello stesso sono già consultabili presso il sito www.music4vip.org (VIP acronimo di visual impaired people – persone con disabilità visiva).

joomla templatesfree joomla templatestemplate joomla
2018  Domenico Cataldo CTL DNC 74E13 C495U    - dev and hosted by PCTLC.IT